Azienda Ospedaliera di Perugia

Vaccinati 1200 operatori sanitari all'Ospedale di Perugia

In arrivo altre 1400 dosi antinfluenzali nei i primi giorni di dicembre




Si è concluso venerdì 16 ottobre il primo turno di vaccinazione antifluenzale per il personale sanitario dell'Azienda Ospedaliera di Perugia.

Sono stati vaccinati, in soli otto giorni, 1200 dipendenti: record assoluto nei confronti degli anni passati.

Al momento della vaccinazione gli operatori sanitari hanno ricevuto in dono una spilla da apporre sul camice che attesta l'avvenuta vaccinazione.

Grande lo sforzo dell'equipe infermieristica, diretta dalla coordinatrice infermieristica Nunzia Salvatore, che ha visitato tutte le 50 strutture sanitarie del Santa Maria della Misericordia per agevolare gli operatori sanitari in turno nelle degenze e servizi.

L'equipe è composta dagli infermieri: Paola Anderini, Ornella De Luca, Marcello Cavalletti, Luigia D’Amone, Florentina Popa, Cinzia Gubbiotti e Alberto Matteucci.

La campagna di vaccinazione è stata organizzata dalla dottoressa Tiziana Fiordi, medico di sorveglianza sanitaria della Medicina del Lavoro e dalle posizioni organizzative Laura Fontetrosciani, Gianluca Castelletti e Catia Castraberte.

In questa fase iniziale la vaccinazione è stata eseguita prioritariamente a tutti gli operatori sanitari che sono impegnati nell’assistenza diretta ai pazienti e nel mese di dicembre verrà estesa a tutte le figure professionali in servizio.

#iomivaccino
#inquestospedalecontiamosudite

VaccinarSì

Contenuto inserito il 15-10-2020, aggiornato al 15-10-2020

Ultime notizie

Notizia

Insieme Umbria e Toscana per il webinar di neonatologia

Focus sulle problematiche neonatologiche in epoca di pandemia

Notizia

Ospedale Perugia, prestigioso ritorno del prof. Verrotti

Il commissario Giannico : “Competenza ed esperienza al servizio della comunità” 

Notizia

Dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia 800mila euro in apparecchiature ospedaliere per fronteggiare l’emergenza Covid-19

Giannico: "Ringrazio la Fondazione per averci sostenuto concretamente nell'allestimento della seconda Terapia intensiva".