Azienda Ospedaliera di Perugia

Ospedale di Perugia modello assistenziale per la sanità cinese

Partito seminario internazionale per confronto su assistenza e innovazione tecnologica 

 

 

Primo seminario interattivo on line tra professionisti dell’ospedale di Perugia e quelli del General Hospital of Ningxia Medical University, uno dei più importanti della Cina, con 3600 posti letto e 5500 dipendenti.

Il progetto prevede un confronto di buone pratiche clinico assistenziali e scambio di informazione su innovazione tecnologica in campo sanitario.

Nella mattinata di mercoledì 14 ottobre è stato stabilito il primo collegamento tra le due strutture ospedaliere che sarà ripetuto nei prossimi mesi per approfondire temi relativi a specifiche aree assistenziali quali ortopedia, oncologia e cardiologia.

Ad aprire i lavori e a portare il saluto dell’Azienda Ospedaliera di Perugia, il commissario straordinario Marcello Giannico, con il direttore sanitario Simona Bianchi e il direttore amministrativo Enrico Martelli.

Giannico, ha illustrato ai colleghi cinesi la storia dell'ospedale di Perugia, dalle origini al trasferimento nel 2008 degli ultimi padiglioni del Policlinico di Monteluce al Polo unico, per poi passare ad illustrare le attività assistenziali e le eccellenze, tra le quali si annovera l’attività chirurgica della clinica ortopedica.

All’incontro era infatti presente il professor Auro Caraffa, direttore della struttura di Ortopedia e Traumatologia, con i suoi collaboratori, gli specialisti Lorenzo Di Giacomo e Pierluigi Antinolfi.

È toccato proprio all’equipe perugina presentare, alla nutrita rappresentanza cinese, un caso complesso di lussazione di anca, trattato con un intervento chirurgico di protesi realizzato con l’ausilio di protesi 3D. A rappresentare i percorsi assistenziale in sala operatoria Ilaria Bernardini della direzione medica, referente aziendale per gli scambi formativi internazionali. 

In rappresentanza del General Hospital of Ningxia Medical University, sono intervenuti ai lavori il direttore generale Jin Qunhaua e il direttore del dipartimento di Ortopedia Li Peng.

Proprio il professor Jin ha illustrato alcuni elementi assistenziali per meglio inquadrare il modello ospedaliero cinese: nel 2019 è stata prestata assistenza a circa 3 milioni di pazienti, dei quali 123 mila hanno usufruito di prestazioni ortopediche.

Giannico si è mostrato molto interessato alla gestione manageriale di un grande ospedale come il General Hospital of Ningxia: “Gestire un ospedale così grande con 3.600 posti letto è una sfida manageriale – dice Giannico – è mia intenzione continuare la collaborazione e lo scambio di bast practices con il direttore Jin per approfondire tematiche sulla organizzazione aziendale e i percorsi assistenziali. Conoscere e collaborare con realtà così efficienti e grandi – continua -  è un’opportunità importante per il nostro ospedale che non possiamo farci sfuggire”.

La prossima conferenza internazionale con il General Hospital of Ningxia Medical University si terrà entro fine anno e avrà in programma tematiche e casi clinici relativi all’oncologia medica.

Contenuto inserito il 14-10-2020, aggiornato al 14-10-2020

Ultime notizie

Notizia

Insieme Umbria e Toscana per il webinar di neonatologia

Focus sulle problematiche neonatologiche in epoca di pandemia

Notizia

Ospedale Perugia, prestigioso ritorno del prof. Verrotti

Il commissario Giannico : “Competenza ed esperienza al servizio della comunità” 

Notizia

Dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia 800mila euro in apparecchiature ospedaliere per fronteggiare l’emergenza Covid-19

Giannico: "Ringrazio la Fondazione per averci sostenuto concretamente nell'allestimento della seconda Terapia intensiva".