Azienda Ospedaliera di Perugia

Giornata Mondiale della lotta all'Aids, la prevenzione con l'aiuto delle farmacie.Nel 2017 in Umbria 50 nuovi casi di infezione.

Il giorno 1 dicembre come tutti gli anni viene dedicato alla prevenzione del virus HIV. Federfarma Umbria e Anlaids Umbria Onlus in campo per far aumentare la consapevolezza dei rischi e spingere ad effettuare il test HIV.

Farmacie umbre in prima linea nella lotta all'AIDS. Con l'intento di prevenire, divulgare, far conoscere agli utenti rischi e sfaccettature del virus HIV, che ancora oggi in tutto il mondo continua a mietere vittime. In occasione della Giornata Mondiale della lotta all'AIDS, che si celebra dal 1988 ed è in programma come tutti gli anni per il giorno 1 dicembre, Federfarma Umbria e Anlaids Umbria Onlus spingono sul tasto dell'informazione, con le farmacie della regione che metteranno a disposizione dei cittadini profilattici omaggio, fascicoli e volantini informativi all'interno dei quali sono ben indicati i presidi ospedalieri dove è possibile fare il test HIV. Non solo, a Perugia in alcuni abituali punti di ritrovo particolarmente frequentati dai giovani saranno distribuiti gratuitamente profilattici e depliant informativi con consigli e delucidazioni in merito ai rischi di contagio. “La Clinica delle Malattie Infettive dell’Azienda Ospedaliera di Perugia riporta circa 50 nuovi casi di Infezione da HIV nel 2017 e, a tutt’oggi, 29 nuovi casi nel 2018. Quindi in Umbria si registra una progressiva diminuzione dell’incidenza delle nuove infezioni da HIV”, sottolinea il dr. Claudio Sfara, dirigente medico Clinica Malattie Infettive dell'Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia e presidente di Anlaids Umbria Onlus.Le farmacie della nostra regione sono sempre in prima linea in tema di prevenzione – commenta il presidente di Federfarma Umbria Augusto Luciani -, contribuendo alle necessarie campagne informative. Siamo attivi insieme alla Regione Umbria, da sempre eccellenza in Italia come sistema sanitario, proprio per favorire la conoscenza di tematiche particolarmente importanti, in questo caso il contagio da virus Hiv”. Nel 2016 in Italia sono state riportate 3451 nuove diagnosi di infezione da Hiv, pari a 5,7 nuovi casi per 100.000 residenti. L’incidenza più elevata è stata registrata in Lazio, nelle Marche, in Toscana e Lombardia. Le persone che hanno scoperto di essere Hiv positive nel 2016 sono maschi nel 76,9% dei casi. L’età mediana è di 39 anni per i maschi e 36 anni per le femmine. L’incidenza più alta è stata osservata nella fascia d’età 25-29 anni (14,7 nuovi casi ogni 100.000 residenti). Nel 2016 la maggioranza delle nuove diagnosi di infezione da Hiv è attribuibile a rapporti sessuali non protetti, che costituiscono l’85,6% di tutte le segnalazioni (eterosessuali 47,6%; Msm, men who have sex with men 38%). Inoltre, il 35,8% delle persone diagnosticate come Hiv positive è di nazionalità straniera. Anlaids Umbria, Omphalos-Arcigay, Unità di Strada Cabiria, Cabs Centro a Bassa Soglia eseguono periodicamente 'Test Rapidi Hiv (salivari o capillari) con risposta fornita in 20 minuti, rivolti a popolazione con elevata frequenza di comportamenti a rischio nel territorio della città di Perugia. “E' fondamentale implementare la prevenzione primaria, attraverso interventi informativi rivolti alla popolazione mirati a non sottovalutare la percezione del rischio di infezione da HIV – continuano Sfara e Luciani -. Così come promuovere la prevenzione secondaria, favorendo l’accesso al test HIV e al trattamento antiretrovirale per le persone a rischio d’infezione. E naturalmente promuovere comportamenti sessuali “sicuri” per ridurre il rischio di trasmettere l’HIV e altre infezioni trasmissibili per via sessuale”.

 

Dove si può effettuare il test HIV in Umbria:

Perugia: Ospedale S. Maria della Misericordia – Day Hospital di Malattie Infettive – 0755783262 dalle 8 alle 12

Terni: Ospedale S. Maria – Day Hospital di Malattie Infettive – 0744205557 dalle 8 alle 10

Città di Castello: Ospedale – Rep. Malattie Infettive – 0758509660, dalle 8 alle 10

Foligno: Ospedale - Centro trasfusionale – 07423397481 dalle 8 alle 9.30

Spoleto: Ospedale S. Matteo – Centro Trasfusionale – 0743210521 dalle 8 alle 10

Orvieto: Ospedale – Laboratorio analisi – 0763307241 dalle 8 alle 10

Narni: Ospedale – Laboratorio analisi – 0744740216 dalle 8 alle 10

Amelia: Ospedale – Laboratorio analisi 0744740216 dalle 8 alle 10

Contenuto inserito il 30-11-2018, aggiornato al 30-11-2018