Azienda Ospedaliera di Perugia

Comunicato stampa commissario Marcello Giannico

  • dd
Perugia, 7 novembre 2020

COMUNICATO STAMPA – AZIENDA OSPEDLAIERA DI PERUGIA – in riferimento agli articoli comparsi sulla stampa locale corredati di foto di ambulanze in fila al Pronto Soccorso ospedaliero del Santa Maria della Misericordia di Perugia, il commissario straordinario, dott. Marcello Giannico,  intende rassicurare i cittadini  sul fatto che tutti i pazienti  in arrivo in ospedale sono stati sempre assistiti adeguatamente.

Le equipe sanitarie dell’ospedale di Perugia infatti, stanno continuando con il massimo impegno a rispondere ai bisogni di salute dei cittadini anche in questa situazione di emergenza e proprio per dare il massimo della cura ai pazienti molti reparti sono stati rimodulati, in meno di una settimana, e creati fino a 110 posti covid per degenze ordinarie e 23 posti nelle terapie intensive, con grande abnegazione di tutto il personale che è impiegato in più fronti per la lotta contro questa pandemia e per assistere le persone con altre patologie che si continuano a monitorare e prendere in cura.

Nello specifico caso riportato, si precisa che le ambulanze in fila ieri sera, erano 7, delle quali 1 é stata inviata all'ospedale di Pantalla e i pazienti delle restanti 6 sono stati presi in carico dal Pronto Soccorso di Perugia, con un'attesa media di 3 ore circa, e poi dislocati nelle degenze di competenza. 
Contenuto inserito il 07-11-2020, aggiornato al 07-11-2020

Ultime notizie

Notizia

Studio sulle violenze contro gli operatori sanitari

Premio SISI assegnato a Nicola Ramacciati e al suo gruppo di ricerca

Notizia

Riconoscimento per donne che operano in prima linea contro il Covid-19

Becattini e Ceccarelli: "Lo condividiamo con la grande squadra dell'Ospedale di Perugia"

Notizia

Ospedale di Perugia continua l’impegno contro la violenza di genere

Nella giornata mondiale contro la violenza sulle donne, foto di gruppo delle professioniste impegnate alla lotta contro il Covid-19

Notizia

Poltrona multifunzionale per pazienti SLA

Donata da familiari di paziente scomparsa un anno fa