Azienda Ospedaliera di Perugia

5 maggio: Giornata Internazionale delle Ostetriche

L’ Ospedale di Perugia celebra le professioniste con un video che racconta il lavoro quotidiano svolto in questo anno di pandemia

In occasione del 5 maggio Giornata internazionale delle ostetriche, istituita nel 1991 dalla Confederazione internazionale delle ostetriche, l’Azienda Ospedaliera di Perugia rende omaggio alle professioniste con un video che racconta il lavoro quotidiano svolto in questo anno di pandemia.

“La professione dell’ostetrica è un mestiere molto antico, - dice Simona Freddio responsabile organizzativa dell’area ostetrica dell’Azienda Ospedaliera di Perugia - in cui professionalità e passione sono fondamentali. È una figura di riferimento fondamentale per la donna in tanti momenti importanti della vita, dall’adolescenza alla nascita di un figlio fino alla menopausa. Questa giornata è carica di significato poichè oggi più che mai le ostetriche sono al fianco delle donne, di ogni nazionalità, religione, classe sociale. Esse sono fondamentali nell’assistenza alla gravidanza, al periodo del parto e post partum, all’individuazione dei segni precoci della depressione post partum che rischia di diventare un fenomeno diffuso a causa delle fragilità e della solitudine di molte donne, in particolare in questo anno di pandemia, che vivono una nuova fase della loro vita bella ma anche ricca di cambiamenti fisici ed emotivi. La professione di ostetrica in questi anni è stata chiamata a confrontarsi con nuovi scenari di salute e ad affrontare le sfide che ne derivano, in difesa e a tutela dei diritti delle donne. Nel nostro punto nascita – continua Freddio - è plauso per la direzione aziendale aver attuato percorsi differenziati per profilo di rischio a completa gestione ostetrica (BRO). Solo 5 punti nascita in Italia hanno attuato entrambi i percorsi come da raccomandazione del Ministero della Salute, che restituiscono all’ostetrica la sua competenza in autonomia e professionalità nel parto fisiologico. Le gravidanze e i parti a basso rischio, nell’Ospedale di Perugia sono stati 265 nell’anno 2020 e da gennaio ad oggi 78 su 604 nascite. In organico abbiamo 55 ostetriche che svolgono un ruolo importante nell’assistenza alla donna soprattutto durante questo anno di emergenza sanitaria dove abbiamo avuto numerosi parti da donne positive al Covid che hanno trovato nelle ostetriche una figura di supporto molto importante nel travaglio e parto, data la solitudine imposta dalla pandemia”.

Nell’ingresso dell’Ospedale è stata allestita anche una mostra fotografica dal titolo “La vita in uno scatto” che racconta con una serie di immagini la gioia della nascita e il dono della vita.



Contenuto inserito il 04-05-2021, aggiornato al 05-05-2021

Ultime notizie

Notizia

Ematologia perugina sempre all’avanguardia

Nuova rivoluzionaria terapia contro la leucemia a cellule capellute

Notizia

Eseguito all’Ospedale di Perugia il primo intervento in Italia di chirurgia ortopedica con strumentario di ultima generazione

Utilizzato per la prima volta un foot ring con scarpa d’appoggio il per il trattamento di gravi lesioni traumatiche

Notizia

12 maggio: Giornata internazionale dell'infermiere

Video omaggio per celebrare la professione infermieristica