Azienda Ospedaliera di Perugia

30 Novembre Aula 'Ugo Mercati' I Big Data: opportunità per una governance della salute 4.0

Dare un senso al grande volume di dati e come trarne il giusto valore sono le domande al centro del workshop “I Big Data: una opportunità necessaria per una governance della salute 4.0” che si terrà il 30 Novembre 2018 ore 9:00 a Perugia presso l’Azienda Ospedaliera di Perugia. In questa giornata non si parlerà solamente delle nuove frontiere dei big data, d’intelligenza artificiale e macchine che apprendono, ma anche di sistemi di misurazione delle performance, di costi standard, regolamento europeo GDPR e medicina di precisione. All’interno dell’evento l’Ing. Marco Mencacci, il Dott. Fabrizio Ruffini e la Dr.ssa Ilaria Bernardini dell’Azienda Ospedaliera di Perugia presenteranno l’evoluzione del cruscotto direzionale, che non è solo uno strumento informatico in mano di pochi per il monitoraggio dell’attività e delle perfromance ma una bussola tecnologica diffusa (ogni struttura ha accesso alle informazioni contenute nel cruscotto) da cui non si può prescindere sia dal punto di visto organizzativo – manageriale e sia da quello clinico. All’incontro parteciperà : il Prof. Federico Lega (CERGAS – Università Bocconi di Milano) che approfondirà il tema dei sistemi di valutazione e misurazione della performance, il Dr. Alberto Pasdera(Coordinatore Scientifico N.I.San.) che illustrerà come una grande banca dati possa essere utilizzata per la costruzione dei costi standard, la Dr.ssa Sabrina Molinaro (IFC – CNR Pisa) che traghetterà i partecipanti al workshop nel viaggio che sta portando dalle  linee guida alla medicina di Precisione, il Prof. Gianluigi Ciacci (Università LUISS – Guido Carli) che illustrerà quale è l’incidenza del nuovo regolamento europeo GDPR sui big data e infine il Prof. Alfredo Milani (Università degli Studi di Perugia) che con  presenterà le nuove frontiere dei big data, delle machine learning e dell’intelligenza artificiale in sanità. Essere al passo con i tempi nella sanità di oggi e in quella di domani significa trasformarsi in organizzazioni flessibili, capaci anche tramite l’utilizzo di strumenti informatici di intercettare rapidamente i mutamenti e in grado, attraverso l’analisi della mole di dati quotidianamente raccolta, di restituire al top management informazioni pertinenti e sintetiche per poter prontamente reagire ai cambiamenti in atto.

Contenuto inserito il 28-11-2018, aggiornato al 28-11-2018