Azienda Ospedaliera di Perugia

LE STANZE DI LUCINA

Le Stanze di Lucina sono due stanze ubicate all’interno della Degenza di Ostetricia e Ginecologia dell’Azienda Ospedaliera di Perugia allestite per il percorso assistenziale di parti fisiologici gestiti esclusivamente dall’Ostetrica per le donne che ne fanno richiesta.

Tale scelta risponde al concetto di appropriatezza delle cure all’interno del Percorso Nascita mediante specifici percorsi assistenziali differenziati per profilo di rischio, evitando la medicalizzazione non necessaria con una conduzione ostetrica protetta, nel rispetto delle condizioni di sicurezza.

Un  approccio che valorizza il diritto della donna/coppia verso una scelta consapevole nell’esperienza della nascita del proprio figlio, con l’assunzione di un ruolo centrale  in cui l’assistenza ostetrica è finalizzata alla promozione della fisiologia dell’evento. Viene promosso l’allattamento al seno, favorito alla nascita  dal  contatto pelle a pelle sull’addome materno , dall’attaccamento  precoce al seno e  dall’ambiente sereno e familiare delle stanze.

Scegliere di partorire nelle Stanze di Lucina, significa essere consapevoli che la nascita è un evento naturale i cui veri protagonisti madre, bambino e padre possono esprimere le proprie competenze, accompagnati dalle ostetriche che  offrono sostegno emotivo, favorendo  libertà di movimento e l’ uso di tecniche di analgesia naturale quali il massaggio e l’assunzione di posizioni antalgiche per affrontare il dolore e la fatica del parto.

Viene incoraggiata la presenza del padre sia durante la nascita che per l’intera durata del ricovero, in quanto le stanze sono predisposte ad ospitarlo, facilitando così il consolidarsi del nuovo nucleo familiare.

A completa tutela della sicurezza della madre e del neonato, un’eventuale insorgenza  in qualsiasi momento, di fattori di rischio, determina l’uscita dal percorso ed il trasferimento all’adiacente  Blocco Parto.

Per accedere al percorso è necessario prenotare alla 36a–37a settimana una visita con impegnativa del Medico di Medicina Genarale richidente: "VISITA OSTETRICA" che viene effettuata dall’ostetrica presso l’ambulatorio delle Stanze di Lucina ubicato al piano +1 blocco P ( 075/578 6474 da lunedì al sabato ore 8,00 – 12,00, 075/5783409 lun-merc-ven dalle 08,00- 13.00) e consiste nell’analisi dettagliata della sua storia riguardo la salute e la gravidanza e la valutazione degli esami e delle ecografie. Se la gravidanza si presenta fisiologica, la donna viene inserita nel percorso. Tale occasione è per l’ostetrica un momento per approfondire la conoscenza della donna e della sua motivazione e per rispondere ad eventuali domande.

L’assistenza garantita alla donna, durante il travaglio-parto, è quella indicata dalle linee guida internazionali per il parto a basso rischio.

La gestione del neonato durante il ricovero è la stessa di quella del neonato nato nel Blocco Parto e vengono effettuati gli stessi screening previsti dalla legge.

 


 

RIFERIMENTI STORICI :   Lucina e’ una  dea della mitologia romana di origine etrusca  . Nella mitologia romana, Lucina era la dea del parto . Il nome è stato generalmente tradotto con il significato di "colei che porta i bambini verso la luce" .

Nella mitologia etrusca, Lucina corrisponde a Thalna [2], la dea del parto e moglie di Tinia, raffigurata nell'arte etrusca come una giovane donna. Thalna si trova spesso raffigurata negli specchi etruschi, sui quali erano comunemente incise delle scene mitologiche

 FOTO 1;   FOTO 2, FOTO 3; FOTO 4 

OPUSCOLO INFORMATIVO

Contenuto inserito il 24-09-2014, aggiornato al 14-02-2017

Ultime notizie

Notizia

Convegno “Adeguatezza nutrizionale nel paziente critico"

L' importanza della continuità assistenziale tra ospedale e territorio

Notizia

Somministrazione terza dose vaccino anti Covid-19 per il personale sanitario

Prenotazione presso il punto CUP del Laboratorio/Ritiro referti (blocco N - piano -1)

Notizia

Inaugurato nuovo ecografo di ultima generazione per la Radiologia del PS

L’acquisto rientra nel piano investimenti 2021. 

Notizia

Collaborazione con il Teatro Morlacchi di Perugia

Spettacolo a prezzo ridotto per gli operatori sanitari