Donare sangue



 

Servizio Donatori: Blocco A, piano -1

Accettazioni donatori: ingresso principale (Piazza Raffaello Silvestrini) a sinistra

Sala donatori: ingresso principale a sinistra, piano-1 (blocco N)

Ambulatori: ingresso dal parcheggio Gambuli, salire al piano -1, a sinistra (blocco P).

 

Orari  di attività della Struttura

GIORNO

DONAZIONI

PREDEPOSITI

HLA

AMBULATORIO

E AFERESI

LABORATORIO

URGENZE

LABORATORIO

RICHIESTE PROGRAMMATE

Lunedì

8.00 – 11.00

8.00-10.00

8.00 – 14.00

H 24.00

8.00-14.00

Martedì

8.00  - 11.00

8.00-10.00

8.00 – 14.00

H 24.00

8.00-14.00

Mercoledì

8.00 – 11.00

8.00-10.00

8.00 – 14.00

H 24.00

8.00-14.00

Giovedì

8.00 – 11.00

8.00-10.00

8.00 – 14.00

H 24.00

8.00-14.00

Venerdì

8.00  - 11.00

8.00-10.00

8.00 -  14.00

H 24.00

8.00-14.00

Sabato

8.00 – 11.00

(No predepositi)

8.00  - 14.00

H 24.00

8.00-14.00

Domenica

8.00 -  11.00

SOLO III DOMENICA DEL MESE 

H 24.00

 

 

MODULI PER LA DONAZIONE
 
 
 MO_SIT_132 Cartella sanitaria e questionario del donatore di sangue e-o emocomponenti
 MO_SIT_147 Materiale Informativo Donatore
 MO_SIT_159 Informativa e Consenso al trattamento dei dati personali donatore
 MO_SIT_160 Integrazione questionario Donatore straniero

 

IL CENTRO DONAZIONI RIMANE CHIUSO NEI GIORNI FESTIVI INFRASETTIMANALI.

Le prestazioni di aferesi terapeutica urgente sono garantite da un servizio di reperibilità di 1 medico e di 1 infermiere (24 H prefestivi e festivi , H 20-8.00 nei giorni feriali).

SERVIZIO IMMUNOTRASFUSIONALE


Direzione

Direttore: Dr. Mauro Marchesi
Tel.: 075 5783728, fax 075 5783923
e-mail: mauro.marchesi@ospedale.perugia.it  

Segreteria: Sig. ra Luciana Belia, tel 075 5783628, fax 075 5783923
e-mail: immunotrasfusionale@ospedale.perugia.it



Dove siamo

Direzione, Segreteria: Blocco D, piano 0 Laboratorio, Ambulatorio: Blocco G, piano -1 Servizio Donatori: Blocco A, piano -1,


Equipe medica

Medici: Nicola Albi, Daniela Anzuini,  Cristina Betti, Atanassios Dovas, Simonetta Gentili, Antonella Germani, Barbara Luciani Pasqua,  Olivia Minelli, Marina   Giuliana Onorato, Stefania Venturi

Specializzandi: Monica Zappulla

Biologi: Federica Alunni, Paola Girardi, Isabella Giubbini, TizianaTini.Rita Tognellini,Brunella Malagigi
Responsabile Dipartimentale C.P.S.E: Francesco Bori

 

Coordinatore Tecnico C.P.S. Mauro Tarragoni Alunni


Tecnici Sanitari di Laboratorio: Marta Babucci, Michela Cecchini, Gino Centi, Valentina Corvelloni, Raffaella Goracci, Vania Mariani, Anita Marino ,Sabrina Posati, Cinzia Puccini, Giordano Rossi, Maria Teresa Sciurpi, Emanuela Stocchi, Roberta Tironzelli, Catia Tremolani.

Coordinatore infermieristico: C.P.S.E. Francesco Bori

 

Infermieri:  Milena Alunni Ciubini, Carla Aristei ,Pasquale Cassese, Carmina Cerio,  Marina Mancini, Maria Stella Merolla, Silvia Paciotti, Barbara Pampanella, Catia Rinchi, Roberta Selvi, Beatrice Smacchi, Sonia Pastorelli, Elisa Pierini


Amministrativi:Luciana Belia, Lorella Campo, Sonia Curti, Romina Posti.

Operatori Socio Sanitario: Maria Stella Cesarini, Jacqueline Denise Liane Matilli,  Marco Molinari,  Maddalena Pagano.


Attività


Il Servizio ImmunoTrasfusionale (SIT) è una struttura complessa la cui offerta di prestazione si articola su più aree funzionali:

  • gestione del donatore allogenico e autologo e raccolta di unità di sangue ed      emocomponenti;
  • lavorazione delle unità donate,
  • diagnostica di laboratorio per la validazione infettivologica delle unità lavorate,
  • gestione delle richieste di sangue, programmate e urgenti (24H)  per i pazienti ricoverati presso  l’Azienda Ospedaliera e presso gli Ospedali della ASL2 e delle case di Cura convenzionate,
  • diagnostica immunoematologica di base e di secondo livello per pazienti immunizzati e per gravide (in regime di ricovero o ambulatoriale dell’l’Azienda Ospedaliera e degli Ospedali e distretti della ASL2) ai fini della prevenzione della malattia emolitica neonatale,
  • gestione di ambulatori dedicati alla terapia trasfusionale standard.
  • raccolta di cellule staminali autologhe ed allogeniche e  terapia trasfusionale aferetica.
  • Indagini di immunogenetica con tecniche sierologiche e di biologia molecolare
  • Ricerche di immunologia dei trapianti di organi, tessuti,  e midollo osseo, nonché      bioconservatorio.

E’ affidata a questo servizio, su mandato regionale, la  gestione del Centro Regionale Sangue.

In particolare nelle singole aree vengono gestite le seguenti attività: 

Donatori di sangue: reclutamento - in collaborazione con le associazioni, i reparti, la cittadinanza, percorso del donatore allogenico e autologo che si presenta per la donazione (registrazione, screening dell’emoglobina, visita medica di idoneità, invio di un referto personalizzato degli esami di laboratorio eseguiti in occasione della donazione), convocazione dei donatori non associati,  follow-up dei donatori con positività sierologiche, look back nel caso di segnalazione di malattie potenzialmente trasmesse ai pazienti con la trasfusione. In queste attività sono implicate figure professionali dell’area medica, infermieristica, tecnico-laboratoristica e amministrativa. La gestione della raccolta è un’ intervento medico-infermeristico che include la scelta e l’esecuzione della procedura di raccolta : donazione standard , da aferesi con produzione di un solo emocomponente, da aferesi con produzione di 2 unità dello stesso emocomponente (plasma o piastrine) o diversificati-(plasma –piastrine, rossi-piastrine)- . Tale scelta viene effettuata in base alle caratteristiche del donatore ed alle necessità di inventario.

Laboratorio di emocomponenti: lavorazione delle unità raccolte che vengono separate in emocomponenti di primo livello: globuli rossi concentrati, piastrine, plasma, gel piastrinico. Per particolari necessità dei pazienti tali emocomponenti possono essere ulteriormente trasformati in emocomponenti di secondo livello  mediante tecniche specifiche –filtrazione, lavaggio, irraggiamento-. Svolgono queste attività figure professionali tecniche coordinate da personale laureato in biologia.

Diagnostica per la validazione delle unità lavorate: esecuzione dei test infettivologici per l’epatite B e C, la lue e l’HIV su tutte le donazioni effettuate nel SIT, nelle UdR e presso il SIT di Città di Castello e per il Centro  Regionale Trapianti (CRT). Questa area diagnostica comprende anche un laboratorio specifico per la metodica di amplificazione genica (NAT). Svolgono queste attività figure professionali tecniche con preparazione specifica, coordinate da personale laureato (Biologi e Medici).

Gestione delle richieste di sangue: evasione delle  richieste di sangue (in modalità programmata e in modalità urgente 24H) per i pazienti dell’Azienda ospedaliera, degli ospedali territoriali della USL 1 e domiciliari. Tale attività si articola nelle fasi di: accettazione della richiesta con valutazione di completezza e

appropriatezza della richiesta, consulenza trasfusionale del medico, esecuzione dei test di laboratorio pre – trasfusionali (gruppi , test di Coombs diretto e indiretto, prove di compatibilità), assegnazione e  distribuzione delle unità di sangue assegnate al paziente, la  gestione dell’inventario. In queste attività sono implicate figure professionali dell’area medica, tecnico-laboratoristica ed infermieristica.

Diagnostica immunoematologica di base e di secondo livello: esecuzione e refertazione di gruppi ematici, ricerca di anticorpi irregolari, prove di compatibilità, identificazione  di allo e auto-anticorpi anti-eritrociti, ricerca di crioglobuline. In questa attività si inserisce la gestione di un ambulatorio dedicato alla prevenzione della malattia emolitica neonatale: raccolta dati anamnestici della gravida, test immunoematologici e follow-up, dispensazione di eventuale immnunoprofilassi. In queste attività sono implicate figure professionali dell’area medica e tecnico-laboratoristica.

Aferesi terapeutica e citoaferesi per trapianto: visita di idoneità alla stimolazione midollare e alla procedura aferetica e successiva raccolta di cellule staminali da pazienti preposti all’autotrapianto con cellule staminali (PBSC) o da donatori ‘dedicati’ a pazienti preposti al trapianto; tecniche aferetiche elettive quali: plasma-exchange (scambio plasmatico), eritroexchange (scambio di globuli rossi concentrati), aferesi e filtrazione su colonna. Le attività vengono svolte da personale medico e infermieristico adeguatamente addestrato.

Tale settore è in accreditamento, insieme alla Struttura Complessa di Ematologia con trapianto, secondo Jacie.

Ambulatorio trasfusionale: visita medica, terapia trasfusionale standard e follow-up dei pazienti del territorio affetti da anemie croniche e patologie oncoematologiche, cura del sovraccarico marziale e salassi terapeutici  sia su pazienti ambulatoriali che ricoverati in regime di DH o ordinario.

CRS:  compensazione regionale degli emocomponenti, gestione del plasma e plasmaderivati regionali, rendicontazione col Centro Nazionale Sangue (CNS) delle attività trasfusionali della regione e del Buon Uso del Sangue, programma di Emovigilanza .

Settore HLA: vengono effettuate tutte le indagini relative all’inserimento in lista di attesa dei trapianti solidi, nonché lo studio delle famiglie e dei pazienti candidati al trapianto di cellule staminali da consanguineo e da registro;

Centro Regionale Sangue

 


*STANDARD TERAPEUTICI E MODALITA' OPERATIVE PER IL BUON USO DEL SANGUE
 
* vedi link